Denbora  2 ordu 51 minutu

Koordenatuak 937

Noiz igoa 5 de abril de 2017

Noiz egina marzo 2017

-
-
6 m
-11 m
0
3,4
6,7
13,49 km

Bisitak 537, kokapena 8

Nondik gertu Porto Levante, Veneto (Italia)

Rilassante passeggiata in riva agli stagni formati tra alcuni rami del Delta del Po, versante veneto. Piuttosto bello il Casone di San Leonardo.
Estratto da www.it.wikipedia.org
Il parco regionale veneto del Delta del Po[1], o parco regionale del Delta del Po del Veneto, è un'area protetta nella regione Veneto.[2] Il parco del Delta del Po Veneto e parte del parco del Delta del Po Emilia-Romagna hanno ottenuto il 9 giugno 2015 a Parigi il riconoscimento di Riserva della Biosfera MaB UNESCO.
Si estende dal corso del Po di Goro fino al fiume Adige e comprende il territorio dei nove comuni di Rosolina, Porto Viro, Loreo, Adria, Papozze, Ariano nel Polesine, Corbola, Taglio di Po, Porto Tolle, tutti in provincia di Rovigo, con una popolazione totale di circa 73 000 abitanti entro i confini del parco.
È stato istituito con L.R. dell'8 settembre 1997, n.36.
Fa parte del parco Interregionale del Delta del Po che dovrebbe essere costituito assieme al parco Regionale del Delta del Po dell'Emilia-Romagna.
Il comprensorio del Delta è dato dal progressivo deposito di detriti da parte del fiume Po; questo, nel lungo periodo, ha determinato il progressivo spostamento della linea di costa del Mar Adriatico.
Il parco del Delta del Po possiede la più vasta estensione di zone umide protette d'Italia. La flora è estremamente varia tanto da includere circa un migliaio di specie diverse (questo grazie alla varietà di ambienti che il parco include). Lo stesso dicasi per quanto riguarda la fauna (oltre 400 specie differenti tra mammiferi, rettili, anfibi e pesci).
La presenza di uccelli è talmente rilevante (oltre 370 specie, nidificanti e svernanti), da fare del Delta del Po la più importante area ornitologica italiana ed una delle più conosciute d'Europa per gli amanti del Birdwatching.
Tra gli anfibi merita una menzione la presenza del raro pelobate fosco.
Interessante è anche la presenza del tartufo, specie in corrispondenza dei cordoni di dune fossili che passano nelle pinete di Porto Viro.
I più importanti centri visita del parco del Delta del Po Veneto, sono:
- il Museo regionale veneto della bonifica 44.944642°N 12.281232°E, a Ca' Vendramin frazione di Taglio di Po;
- il giardino botanico litoraneo del Veneto 45.105°N 12.326°E, in località Porto Caleri a Rosolina Mare;
- il centro turistico culturale di San Basilio 44.95°N 12.179°E, frazione di Ariano nel Polesine;
- il centro visitatori del parco a Porto Viro, piazza Matteotti;
- la Golena di Ca' Pisani 44.963°N 12.331°E, frazione di Porto Viro;
- l'oasi di Ca' Mello 44.874°N 12.388°E, frazione di Porto Tolle.
- la città di Loreo, definita l'antica "capitale del Delta", baluardo dei confini meridionali del Ducato Veneziano, e terra dalle profonde radici storiche. Ospita varie opere di artisti di spicco, tra cui la facciata del duomo, progettata da Baldassarre Longhena.
- la città di Adria, il più antico insediamento urbano della zona. Fondata nel VI secolo a.C. dagli Etruschi, divenne poi Municipium Romano. Ospita il Museo nazionale etrusco.

Kokapenaren inguruko iritzi eta galderak

    Nahi izanezkero edo ibilbide hau