• argazkia Castel Del Rio - Sasso S. Zenobio - P.sso Raticosa - Cavrenno - 3 Poggioli - Sasso della Mantesca - Piancaldoli - CDR
  • argazkia Castel Del Rio - Sasso S. Zenobio - P.sso Raticosa - Cavrenno - 3 Poggioli - Sasso della Mantesca - Piancaldoli - CDR
  • argazkia Castel Del Rio - Sasso S. Zenobio - P.sso Raticosa - Cavrenno - 3 Poggioli - Sasso della Mantesca - Piancaldoli - CDR
  • argazkia Castel Del Rio - Sasso S. Zenobio - P.sso Raticosa - Cavrenno - 3 Poggioli - Sasso della Mantesca - Piancaldoli - CDR
  • argazkia Castel Del Rio - Sasso S. Zenobio - P.sso Raticosa - Cavrenno - 3 Poggioli - Sasso della Mantesca - Piancaldoli - CDR
  • argazkia Castel Del Rio - Sasso S. Zenobio - P.sso Raticosa - Cavrenno - 3 Poggioli - Sasso della Mantesca - Piancaldoli - CDR

Denbora  5 ordu 5 minutu

Koordenatuak 3861

Noiz igoa 9 de abril de 2018

Noiz egina abril 2018

-
-
968 m
199 m
0
14
27
54,79 km

Bisitak 327, kokapena 8

Nondik gertu Castel del Rio, Emilia-Romagna (Italia)

Da Castel del Rio fino al Passo della Raticosa (968 m s.l.m.) si segue la SP15 (via Bordona) poi la SP 21 (Via Sillaro) che diviene SP58 (via Piancaldolese) appena passato il confine Emilia-Romagna / Toscana.
Raggiunto il Passo della Raticosa si ritorna indietro e al primo bivio, si prosegue in direzione Frassineta. Dopo poco sulla sinistra si imbocca la strada che conduce a Cavrenno, spuntone roccioso sulla cui sommità si erge una croce e i miseri ruderi di un antico fortilizio (http://www.progettoubaldini.it/eventi/castelli-ubaldini/51/cavrenno.html).
La vetta è raggiungibile a piedi seguendo il sentiero facilmente individuabile dalla strada.
Scesi da Cavrenno si riguadagna la strada principale e si prosegue in discesa in direzione Frassineta. Dopo un paio di chilometri, sul lato dx, parte una anonima carrabile alquanto dissestata. Facendo attenzione a mantenere la dx si percorre la carrabile che continua ad inerpicarsi verso il crinale, spartiacque tra la valle dell'Idice e quella del Sillaro.
Raggiunto il crinale, si procede a sx, si sorpassa il cippo che indica l'altura de i Tre Poggioli e, facendo attenzione alle enormi pozze scavate dai mezzi motorizzati, si avanza verso la ghiaiata "Via Casoni di Romagna". Imboccata questa larga carrabile si punta in direzione parco eolico facilmente visibile. Anche in questo tratto bisogna prestare attenzione alle voragini scavate da fuoristrada e enduristi.
SuperatI una serie di laghetti artificiale e il caratteristico Sasso della Mantesca, particolare roccia ofiolitica dal colore azzurro - verdastro (http://geo.regione.emilia-romagna.it/schede/geositi/scheda.jsp?id=171), si giunge in prossimità della prima pala eolica dell'impianto di Casoni di Romagna; poco prima della prima pala, sulla dx, con una curva a gomito si imbocca la ghiaiata che scende velocemente verso il fondovalle, costeggiando pascoli e un allevamento. Giunti a valle, si risale per la ripida asfaltata riguadagnando la SP58 Piancaldolese. Si svolta a sx e si ripercorre l'asfaltata che ci ricondurrà a Castel del Rio.
Non consigliato in condizioni di bagnato, molti tratti estremamente fangosi.

Kokapenaren inguruko iritzi eta galderak

    Nahi izanezkero edo ibilbide hau