Denbora  6 ordu minutu bat

Koordenatuak 3835

Noiz igoa 10 de mayo de 2017

Noiz egina mayo 2017

  • Balorazioa

     
  • Informazioa

     
  • Erraza jarraitzeko

     
  • Ingurunea

     
-
-
1.121 m
432 m
0
12
24
47,12 km

Bisitak 9780, kokapena 435

Nondik gertu Biserno, Emilia-Romagna (Italia)

Anello classico Diga Ridracoli - Foresta della Lama - San Paolo in Alpe - Itinerario Guida Ufficiale Parco (“In bici nel Parco”- MTB17).
Giro ad anello all'interno del Parco delle Foreste Casentinesi. L'anello forse più famoso di tutte le foreste sia per la straordinaria bellezza dei luoghi dentro ai quali si passa, sia per il tipo di fondo sempre molto agibile e divertente in quasi tutte le stagioni. Il percorso è tecnicamente facile mentre è sicuramente impegnativo per quel che riguarda la necessaria preparazione fisica in quanto il dislivello accumulato è di circa 1400 metri. Noi abbiamo cominciato da Ridracoli, ma si può partire anche per esempio da Biserno. L'anello parte risalendo la strada (che inizialmente è asfaltata e successivamente sterrata) per Poggio la Lastra (indicazione con cartello stradale) e poi arrivando al Passo del Vinco si gira a destra, sul crinale, passando per Casanova dell'Alpe, fino arrivare al Paretaio. Da qui si scende verso la Foresta della Lama, percorrendo la pista ciclabile (che inzia a Cancellino) che per molti è la pista ciclabile per mtb più bella d'Europa. Di straordinaria importanza e bellezza è anche tutto il pezzo successivo alla foresta della Lama che fiancheggia costantemente la riserva naturale più antica d'Italia, quella di Sasso Frattino che da luglio 2017 è diventata patrimonio mondiale dell'umanità riconosciuta dall'UNESCO. Si raggiunge poi in costante salita prima Poggio della Sella, poi Montegrosso e subito dopo i meravigliosi prati di San Paolo in Alpe (dove noi abbiamo pranzato). Da qui ci sono due possibilità per tornare a Ridracoli; la prima (più corta) verso l' invaso di Ridracoli per il "crinale della vacca" subito a dx partendo da poco prima di San Paolo in Alpe, la seconda (più lunga - quella che abbiamo preferito noi) scende proseguendo dritto verso poggio Capannina arrivando fino a Biserno percorrendo una lunga strada in discesa (occhio al ghiaino e alle buche). Da Biserno, rispetto a quello registrato, si può scegliere anche un percorso alternativo per sentieri (questa la traccia https://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=19943092) , girando all'interno del paese a destra invece che a sinistra per ritornare (per strada asfaltata), a Ridracoli. Per chi no fosse mai stato a visitare la diga è assolutamente da non perdere; http://www.ridracoli.it/.
refugio libre

Alpicella

Alpicella
Intersection

Passo Del vinco

Passo Del vinco
Intersection

Per Ridracoli

Per Ridracoli
refugio libre

Casanova dell'Alpe

Casanova dell'Alpe
Intersection

Per pietrapazza

Per pietrapazza
cima

Paretaiaio

Paretaiaio
Picnic-a

La Lama

La Lama
Intersection

Per san Paolo in Alpe

Per san Paolo in Alpe
cima

Poggio della Serra

Poggio della Serra
Intersection

Per san Agostino o San Paolo in Alpe

Per san Agostino o San Paolo in Alpe
Picnic-a

San Paolo in Alpe

San Paolo in Alpe
Waypoint

Fine parco

Fine parco

16 iritzi

  • argazkia Nikfab

    Nikfab 12-may-2017

    Ciao Marconti72 , bellissimo giro che prossimamente farò , ti volevo chiedere se ci sono altri possibili punti di partenza sul versante Toscano visto che vengo da Firenze .
    Ciao

  • argazkia Marconti72

    Marconti72 15-may-2017

    Ciao! Sì è possibile partire anche dal alto toscano, pochi km prima di Badia Prataglia, partendo da località Cancellino (sotto il link di google map). Il percorso è ancora migliore di quello che abbimao fatto percè ti permette di fare completamente tutta la ciclabile fino alla lama (noi abbiamo fatto solo gli ultimi km). Quindi in pratica ti immetti nell'anello che abbiamo fatto noi poco dopo al Paretaio (vedi Wy Point), poi naturalmente torni indietro dallo stesso sentiero tornadno a località Cancellino (in leggera salita). COmplessivamente il giro si allunga di circa 20km (quindi molto lungo). Altrimenti ci sono altri sentieri che scendono alla lama (es prato Penna sopra eremo di Camaldoli, ma sicuramente la salita poi del ritorno è molto più impegnativa) ma più faticosi da fare in salita.
    Buon divertimento...

    https://www.google.it/maps/place/Localit%C3%A0+Cancellino,+52014+Poppi+AR/@43.7975487,11.8977984,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x132b7822cf28f54b:0x23bb4497faed750e!8m2!3d43.7975487!4d11.8999871

    https://www.google.it/maps/place/52010+Badia+Prataglia+AR/@43.7973462,11.9002971,3a,60y,299.44h,90t/data=!3m6!1e1!3m4!1sXTAhSbVVXfN3XzwHDIiotg!2e0!7i13312!8i6656!4m5!3m4!1s0x132b77f1f5da744d:0x3e9143d5e2969741!8m2!3d43.7946604!4d11.8778476

  • argazkia Nikfab

    Nikfab 15-may-2017

    Grazie di avermi risposto Marconti72 , ne terrò conto , in effetti per me partire dal Cancellino sarebbe sicuramente meglio . Scusami ma ti chiedo un'altra cosa , a San Paolo in Alpe dove dici che avete pranzato si trova qualcosa tipo bar trattoria ecc oppure intendevi che uno si deve portar dietro il classico panino ?

  • argazkia Marconti72

    Marconti72 15-may-2017

    Ciao, intendevo panino nello zaino. Si può mangiare eventulamente a Ridracoli... ma poi la salita è lunga e credo convenga stare leggeri...

  • argazkia Nikfab

    Nikfab 15-may-2017

    Grazie di nuovo , immaginavo fosse così .

  • argazkia Nikfab

    Nikfab 08-jun-2017

    Ibilbide hau egin dut  Gehiago ikusi

    Sono finalmente riuscito a farlo Sabato 3 Giugno con altri 4 amici , percorso molto facile dal punto di vista del tracciato non presenta alcuna difficoltà è una totale immersione nelle foreste casentinesi, tra le quali la Foresta di Sassofratino . Impegnativo per lunghezza complessiva e per la risalita dalla Lama a San Oaolo in Alpe . Per chi viene da Badia Prataglia potrebbe essere presa in considerazione la forestale della Lama dal Cancellino fino a località Paretaio per ricongiungersi con il giro .

  • argazkia Ste71

    Ste71 04-ago-2017

    Bellissimo giro, facile dal punto di vista tecnico, impegnativo per la fatica. Ho fatto questo giro che passa di fianco a Sasso fratino Riserva naturale integrale nella quale no si può entrare, che dal 2017 è Patrimonio dell'Umanità Unesco.

  • argazkia Ste71

    Ste71 05-sep-2017

    Il grande classico, bellisimo; traccia perfetta.

  • argazkia Marconti72

    Marconti72 08-nov-2017

    Da luglio 2017 la Riserva naturale di Sasso Fratino e le foreste limitrofe sono diventate patrimonio Unesco riconosciuto ufiicialmente per l'importanza e unicità delle faggete e del bosco incontaminato. Un vero immergersi nella natura.

  • Baracani Massimiliano 04-jun-2018

    Ibilbide hau egin dut  egiaztatua  Gehiago ikusi

    Bellissimo percorso , peccato che il sentiero sia cosi intralciato da ramaglie e frane !!!

  • argazkia Marconti72

    Marconti72 18-jun-2018

    In questi giorni dovrebbero pulirlo completamente. L'inverno 2018 è stato memorabile per la neve e soprattutto il vento che ha spezzato molti alberi... Ma la scorsa settimana hanno riaperto molti sentieri che erano ancora chiusi quindi tutto ok.

  • argazkia Thorio

    Thorio 25-jul-2018

    Ibilbide hau egin dut  Gehiago ikusi

    Percorso tecnicamente semplice ma che richiede una minima preparazione fisica per affrontarlo in quanto lungo e con un discreto dislivello ma molto ben distribuito.

  • Lisazennaro54 15-oct-2018

    Ibilbide hau egin dut  Gehiago ikusi

    Fatto il giorno 13/10/18. Giornata bellissima e perfetta per godere dei bellissimi colori del periodo. Tecnicamente facile ma impegnativo per il dislivello di 1435m. Da fare in ogni stagione!

  • argazkia tcometom

    tcometom 16-ago-2019

    Ibilbide hau egin dut  Gehiago ikusi

    percorso stupendo. Il più bello della Romagna. L'ho già fatto 4 volte.

  • andrea_ventimiglia 12-nov-2019

    ciao, curiosità: anche x gravel è fattibile?

  • argazkia Marconti72

    Marconti72 12-nov-2019

    Ciao! So che qualcuno lo ha fatto anche con la gravel: la difficoltà più importante è dove c'è l'ultima discesa perché a differenza di tutto il resto del percorso in qualche punto è sconnesso quindi basta andare piano poi eventualmente scendere nei pezzi più difficili.
    Per il resto del percorso secondo me è tutto fattibile sempre con la stessa attenzione e logica di rallentare nei pezzi di discesa più impegnativi , mentre le salite sono tutte fattibilissime con la gravel.

Nahi izanezkero edo ibilbide hau