Jaitsi

Desnibel positiboa

1.041 m

Zailtasun maila

Ertaina

Desnibel negatiboa

1.041 m

Gehieneko garaiera

698 m

Trailrank

84 4,9

Gutxieneko garaiera

4 m

Ibilbide mota

Zirkularrak

Iraupena

7 ordu 8 minutu

Koordenatuak

2316

Noiz igoa

15 de febrero de 2021

Noiz egina

febrero 2021
  • Balorazioa

     
  • Informazioa

     
  • Erraza jarraitzeko

     
  • Ingurunea

     
Elkarbanatu
-
-
698 m
4 m
55,68 km

Ikusita 1217 aldiz, jaitsita 45 aldiz

Nondik gertu: Torrita Tiberina, Lazio (Italia)

Sito: http://www.borntotrek.it/
Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/29827788471/
- - - lasciate un feedback per migliorare la descrizione - - -

Lunghezza: 56km
Dislivello complessivo: 1.050mt
Durata: 7h
Grado di difficoltà: BC pendenze massime 15%
Sterrato: 55%
Data ultima modifica: Febbraio 2021
Punto di partenza e arrivo: Stazione di Poggio Mirteto (40mt)
Tipo di percorso: Anello

Premessa: Il percorso è davvero bello e vario attraversando zone con panorami incredibili e brevi tratti tecnici che possono intrigare anche chi è alle prime armi. Percorso per lo più su sterrato, soprattutto lungo tutta la prima metà del percorso. Il fondo è quasi sempre buono e pedalabile ma la lunghezza dell’intero anello e il dislivello altimetrico alzano il libello di difficoltà richiedendo al ciclista un buon allenamento e capacità di dosare le proprie energie.
Il primo tratto esplora la bella zona riviera del Tevere nella riserva naturale di Nazzano-Tevere-Farfa, da affrontare con le dovute accortezze soprattutto in periodi di piena del fiume o dopo grandi piogge. Nel secondo tratto di salita in direzione del monte Soratte di attraversano zone davvero piacevoli con panorami assimilabili agli alpeggi dolomitici più belli. La salita al Soratte è molto varia con tratti boschivi pendenti che si alternano a sterrate comode vicine alla zona del famoso Bunker del monte Soratte che merita un approfondimento a parte, chissà che passando da queste parti non troviate qualche lingotto d’oro… L’arrivo in cima ripaga della fatica e delle pendenze, soprattutto dell’ultimo tratto, un panorama a 360° che domina tutto il viterbese, l’appennino e il litorale fino al mare. La discesa per lo più asfaltata lascia spazio ai più allenati la possibilità di valutare varianti più interessanti come la visita al borgo di Civita San Paolo o più sterrate come la percorrenza delle coste del Tevere poste nella zona idrografica più a valle rispetto il punto di partenza.
Zona davvero eccezionale da tenere a mente in ogni circostanza, vicina a Roma e raggiungibile comodamente grazie al treno (linea Fiumicino-Ostiense-Tiburtina-Civita Castellana) che conduce proprio al punto di partenza.

Descrizione: Dalla stazione di Poggio Mirteto si segue la strada verso Sud fino alla vicina rotonda, si svolta alla prima a destra per raggiungere il ponte che supera il Tevere. Subito dopo il ponte ci sono diversi sentieri che raggiungono il bordo del fiume. Nei pressi di un bivio asfaltato, sulla destra è presente un’evidente strada sterrata in discesa che raggiunge un incrocio su zona più pianeggiante. All’incrocio si può svoltare a sinistra (accorciando) per percorrere 1km ca. fino ad un secondo incrocio oppure proseguire dritti fino a raggiungere il bordo fiume e seguirne il corso fino a ricongiungersi al sentiero nei pressi dell’incrocio di cui sopra. Dall’incrocio parte una sterrata leggermente più sconnessa con saliscendi a tratti anche delicati con zone a rischio frane sul Tevere. Portare attenzione.
Superato il tratto il sentiero è un susseguirsi di zone limitrofe il Tevere e sentieri pianeggianti per prati. In questo tratto si può decidere di seguire i sentieri che costeggiano il fiume percorrendone tutte le anse oppure tagliare per risparmiare qualche km. L’ansa forse più interessante e bella è quella de Il fiasco dove il Tevere forma un lembo di terra molto stretto attraversando il quale sembra quasi di salire su un’isola. Seguendo i sentieri per lo più sterrati si giunge dopo 11,5km la SP30 nei pressi di un benzinaio. Si segue la strada verso destra raggiungendo il fontanile delle Primare. Si supera il fontanile e...
Continua a leggere la descrizione dettagliata, scaricare mappe topografice e la traccia GPS al seguente Link:
https://www.borntotrek.it/index.php/percorsi-offcanvas/mtb-offcanvas/15-159-mtb-nazzano-tevere-farfa-soratte

Ikusi gehiago external

Tren-geltokia

Stazione Poggio Mirteto

Stazione_Poggio_Mirteto
Bidegurutzea

Bivio verso l'alveo del Tevere

Bivio_verso_l'alveo_del_Tevere
Bidegurutzea

ingresso strada dissestata

ingresso_strada_dissestata
Bidegurutzea

Bivio per un'ansa del Tevere

Bivio_per_un'ansa_del_Tevere
Bidegunea

Viale Alberato

Viale_Alberato
Bidegurutzea

Bivio per l'ansa del Tevere Il Fiasco

Bivio per l'ansa del Tevere Il Fiasco
Bidegurutzea

incrocio SP30

incrocio_SP30
Iturria

Fontanile delle Primare

Fontanile_delle_Primare
Bidegurutzea

Abbandono SP30 e attraversamento A1

Abbandono_SP30_e_attraversamento_A1
Bidegurutzea

Deviazione tratto tecnico in salita

Deviazione_tratto_tecnico_in_salita
Bidegurutzea

Incrocio SP30 dalla tenuta di Verzano verso Valle Feliciosa

Incrocio_SP30_dalla_tenuta_di_Verzano_verso_Valle_Feliciosa
Bidegurutzea

Valle Feliciosa bivio 1

Valle_Feliciosa_bivio_1
Bidegurutzea

Valle Feliciosa bivio 2

Valle_Feliciosa_bivio_2
Bidegurutzea

Valle Feliciosa bivio 3

Valle_Feliciosa_bivio_3
Iturria

Fontanile Tata

Fontanile_Tata
Bidegurutzea

Bivio (svolta a destra)

Bivio_(svolta_a_destra)
Bidegurutzea

Bivio (svolta a destra)

Bivio_(svolta_a_destra)
Bidegurutzea

Incrocio con via della Crocicchia (svolta a sinistra)

Incrocio_con_via_della_Crocicchia_(svolta_a_sinistra)
Bidegurutzea

Incresso sterrato del bunker

Incresso_sterrato_del_bunker
Bidegunea

Tunnel e sterrata

Tunnel_e_sterrata
Meategia

Bunker Soratte

Bunker_Soratte
Bidegunea

Sant'Oreste

Sant'Oreste
Gailurra

cima monte Soratte ed eremo San Silvestro

cima_monte_Soratte_ed_eremo_San_Silvestro
Bidegurutzea

Bivio via Giovanni XXIII

Bivio_via_Giovanni_XXIII
Bidegurutzea

Bivio dopo il cimitero (svolta a destra)

Bivio_dopo_il_cimitero_(svolta_a_destra)
Bidegurutzea

incrocio SP21a

incrocio_SP21a
Bidegurutzea

bivio per Civitella San Paolo

bivio_per_Civitella_San_Paolo
Bidegurutzea

bivio per discesa verso l'alveo del Tevere (a destra) mentre la traccia prosegue sulla statale

bivio_per_discesa_verso_l'alveo_del_Tevere_(a_destra)_la_traccia_prosegue_sulla_statale
Bidegunea

Torrita Tiberina

Torrita_Tiberina

12 iritzi

  • vincenzovitale.85 16 feb. 2021

    Percorso interessante sia dal punto di vista paesaggistico che tecnico. Non manca niente, sterrato, asfalto e belle salite. Grazie Fabio, descrizione perfetta

  • argazkia Barbara.Vit

    Barbara.Vit 16 feb. 2021

    Ibilbide hau egin dut  Ikusi gehiago

    Ambienti eccezionali, giro lungo ma bello

  • argazkia A.Manzo

    A.Manzo 16 feb. 2021

    Ibilbide hau egin dut  Ikusi gehiago

    gran bella traccia. Bravi!

  • argazkia 82paolo

    82paolo 16 feb. 2021

    Ibilbide hau egin dut  Ikusi gehiago

    Grande fratè, che posto spettacolare!

  • argazkia p.diabolik

    p.diabolik 16 feb. 2021

    Ibilbide hau egin dut  Ikusi gehiago

    Un'avventura così grande non sarebbero state capaci di scriverla nemmeno Angela e Luciana Giussani

  • argazkia Fanta.F

    Fanta.F 16 feb. 2021

    Ibilbide hau egin dut  Ikusi gehiago

    Traccia bella ed affidabile!

  • argazkia ∆Rob∆

    ∆Rob∆ 19 feb. 2021

    Ibilbide hau egin dut  egiaztatua  Ikusi gehiago

    Complimenti, bellissimo percorso e segnalato in maniera egregia , permette di godere scorci meravigliosi a due passi da Roma. Necessario un discreto allenamento per completarlo senza problemi.

  • argazkia sonarctica.3

    sonarctica.3 12 may. 2021

    Salve, percorso fattibile con una gravel?

  • argazkia Fabio - Born To Trek

    Fabio - Born To Trek 12 may. 2021

    Ciao sonarctica.3, non sono un esperto di Gravel Bike ma credo il tracciato sia fattibile tranne che per due tratti, il primo a metà dell'andata (ca. 1/4 del percorso) al waypoint "deviazione tratto tecnico" dove si percorre inizialmente una sterrata sassosa in salita che poi diventa decisamente sconnessa con fossi e fango, anche in MTB è arduo rimanere in sella, si parla di un tratto lungo poco meno di 1km, questo passaggio non è aggirabile almeno che non si decida di NON prendere la deviazione tirando dritti sulla sterrata iniziale per sbucare sulla statale più avanti e poi ripercorrerla a ritroso per recuperare il tracciato. Il secondo tratto è invece in vetta, tra il santuario e l'eremo, tratto molto breve max 150mt in cui grossi massi e rocce obbligano a portare la bici in spalla anche per chi ha mtb, essendo un tratto da fare A/R si può evitare rinunciando alla vetta.
    Per il resto qualche breve tratto dal fondo pesante prima di via della crocicchia ma credo che con la Gravel si possa fare anche in sella

  • argazkia sonarctica.3

    sonarctica.3 12 may. 2021

    Grazie!!!

  • argazkia sonarctica.3

    sonarctica.3 23 may. 2021

    Sebbene fosse tutto fedelmente descritto (55% sterrato e 45% quindi asfalto) non riesco, soggettivamente, a dare 5 stelle perchè la tratta di 24 km di solo asfalto da Sant'Oreste al Poggio Mirteto Scalo, dove avevamo la macchina, mi ha rovinato tutta la bellezza della prima parte; sarebbe bello trovare alternativa sterrata almeno in parte anche durante questa tratta.
    Detto questo traccia fedelissima senza alcun errore o incrocio di dubbia interpretazione, fatta benissimo e molto facile da seguire.
    Comunico per chi intende fare adesso il giro che nella foresta con il single track in salita verso (mi sembra verso il 15° km o giù di lì) abbiamo beccato una famiglia di cinghiali con i "genitori" veramente grossi, fare attenzione!

  • argazkia Fabio - Born To Trek

    Fabio - Born To Trek 23 may. 2021

    Son contento che ti sia piaciuto, condivido la tua osservazione sul ritorno asfaltato, per un tratto si può valutare una deviazione nel tratto finale percorrendo un ulteriore tratto sterrato lungo il tevere (come indicato in descrizione) ma quando sono andato io faceva freddissimo, tirava vento, stava facendo buio ed eravamo stanchi morti e abbiamo preferito tirare dritti :)

Nahi izanez gero edo ibilbide hau