Koordenatuak 967

Noiz igoa 9 de marzo de 2019

-
-
289 m
4 m
0
7,0
14
27,91 km

Bisitak 185, kokapena 2

Nondik gertu San Vero Milis, Sardegna (Italia)

Partenza da San Vero Milis, in provincia di Oristano. Visita alla chiesa di Santa Sofia, e tappa al nuraghe s'Urachi, poco fuori il paese, lungo la SP10.
Dopo i primi 6,5 km pianeggianti, quasi interamente in asfalto, lungo la SP13, eccezion fatta per un breve sterrato di raccordo tra la Sp 10 e la SP13, la strada inizia a salire all'ingresso di Narbolia (OR), lungo la strada comunale Su Meriagu, strada periferica inizialmente in asfalto ma poi sterrata in uscita dal paese, che ci immette nella SP 11 per Seneghe (OR), con punti anche al 10%.
Al km 9 , lungo la SP11, si trova il cancello di accesso al terreno in cui è presente il nuraghe Aresti.
Al km 10,5 si gira a destra e si prende una strada di campagna, quasi per intero sterrata e con parti in pietra, che dopo il mezzo chilometro iniziale in discesa, inizia a salire, con una pendenza media del 5% e massima del 12,5%, e che ci riporta, al km 13,5, sulla SP11 per Seneghe.
Dopo poche centinaia di metri abbandoniamo la SP11, che percorriamo in direzione Narbolia, e prendiamo sulla destra una strada di campagna, in asfalto e in discesa, lungo la quale sono presenti il nuraghe Oppianu al km 14, il nuraghe Mesu Maiore, al km 14,5 e la tomba dei giganti Sa Facch'e s'altare al km 15.
Si torna indietro e si sale a Seneghe, 2 km con pendenza media del 5,5% e massima del 11,8,%, dopodiché discesa sino a San Vero Milis (OR), percorrendo la SP16 e la SP15, che costeggia Milis (OR).
Erlijio-eraikina

Chiesa di Santa Sofia, San Vero Milis (OR)

La chiesa di Santa Sofia fu realizzata, a San Vero Milis (OR), nel XVIII secolo, su un precedente edificio romanico del XIII secolo. Lo stile non è unico, dal momento che sono chiaramente visibili il romano-gotico spagnolo, il rinascimentale ed il barocco. La chiesa è affiancata dall'alto campanile, ultimato alla fine del '700 e caratterizzato da una cupola a cipolla (ricostruita nel 1952).
Hondakinak

Nuraghe s'Urachi, San Vero Milis (OR)

Il nuraghe s’Urachi, in località Su Padru, nel territorio comunaledi San Vero Milis (OR), è probabilmente uno dei più grandi complessi archeologici di tutta la Sardegna. Dall'alto si distinguono 7 delle 10 torri che un tempo costituivano le mura perimetrali. Attualmente nell'area stanno lavorando dei geologi, come si può vedere dalle foto. Si trova a pochi metri dalla strada, ben visibile.
Hondakinak

Nuraghe Aresti, Narbolia (OR)

Il Nuraghe Aresti si trova al confine tra i comuni di Narbolia (OR) e di Seneghe (OR). E' un nuraghe in buono stato di conservazione. La torre principale, sormontata da piante di fico d'india, è accessibile e presenta un ingresso con corridoio coperto ad aggetto e la tholos della camera interna integra. Si trova a circa mezzo chilometro dalla strada principale, visibile in quanto sopra un'altura, all'interno di un terreno delimitato da un basso muretto a secco e accessibile attraverso un cancello.
Hondakinak

Nuraghe Oppianu, Seneghe (OR)

Il nuraghe Oppianu, nel territorio comunale di Seneghe (OR),è’ un nuraghe monotorre, con la cella che conserva ancora la tholos intatta. Probabilmente si tratta di un nuraghe “ristrutturato” in epoca successiva; la parte frontale manca di diversi elementi, come il triangolo di scarico sull'architrave, e la progressiva dimensione dei conci, diventano immediatamente di pezzatura inferiore; una modifica apportata probabilmente in periodo medievale per un eventuale riutilizzo o di recente durante lo spietramento. Il materiale mancante è ben visibile a pochi metri in mucchi di pietre. Si trova a pochi metri dalla strada, ben visibile, all'interno di un terreno delimitato da un basso muretto a secco.
Hondakinak

Nuraghe Mesu Maiore, Seneghe (OR)

Il nuraghe Mesu Maiore, in territorio di Seneghe (OR), è forse il più importante complesso nuragico di tutto il Montiferru. Si tratta di un maestoso nuraghe quadrilobato, le cui parti più antiche potrebbero risalire al 1500 a.C., con una imponente torre centrale, un piano superiore, e quattro torri perimetrali, delle quali due in buone condizioni, collegate tra loro da un robusto bastione. Si trova a circa 200 metri dalla strada, all'interno di un terreno accessibile attraverso un cancello.
Hondakinak

Tomba dei giganti Sa Facch'e s'altare, Seneghe (OR)

La tomba dei giganti Sa Facch'e s'altare, nel territorio comunale di Seneghe (OR), è una sepoltura a corridoio con stele centinata. Si trova a circa 20 metri dalla strada, all'interno di un terreno delimitato da un basso muretto a secco, accessibile attraverso un cancello.

Kokapenaren inguruko iritzi eta galderak

    Nahi izanezkero edo ibilbide hau