Denbora mugimenduan  ordu bat 23 minutu

Iraupena  ordu bat 38 minutu

Koordenatuak 2247

Noiz igoa 15 de mayo de 2020

Noiz egina mayo 2020

-
-
795 m
618 m
0
4,6
9,2
18,44 km

Ikusita 30 aldiz, jaitsita 1 aldiz

Nondik gertu: Pile, Abruzzo (Italia)

Sgambata pomeridiana sotto un sole caldo di maggio...ma pur di muoversi, in questo strano periodo post quarantena, tutto va bene.
Anche utilizzando una semplice MTB la salita sulla pineta di Roio è pedalabilissima.
Da Colle di Roio poi tutta discesa fino a Genzano e pianura fino a Coppito e poi al punto di partenza.

Anche se è un giro breve, si toccano comunque diversi luoghi storici e significativi, dove è bello soffermarsi ed osservare i tanti dettagli sui monumenti, sulle chiese e sul paesaggio sempre originale e protagonista...

Ho cercato di fissare questi punti con WP, documentandoli con alcune foto.
I ponti attraversati, le importanti chiese e le fontane, insieme al contesto paesaggistico, meritano d'essere visti e contemplati in qualsiasi stagione...
Hondakinak

Porta di Poggio S. Maria e Porta della Stazione

Si toccano quasi subito le mura medievali aquilane del settore SUD-OVEST. La porta a sinistra è stata solo da poco riscoperta, durante la fase di lavori e di restauro nelle mura perimetrali stesse. Interessante è l'innesto delle alte mura proprio su un segmento di mura ciclopiche poligonali, ovviamente preesistenti e quindi molto più antiche (costruite in epoca italica e poi probabilmente riutilizzate in epoca romana).
fuente

Porta Rivera, Fontana delle 99 cannelle e Chiesa di S.Vito

Sempre lungo le mura aquilane, si incontra l'antica Porta Rivera, con la sua omonima Piazza che rappresenta un unicum nel suo genere...Entrate e provate a posizionarvi esattamente al centro di tale luogo, quindi proprio nell'ingresso alla scalinata sulla Fontana delle 99 cannelle. Fate da qui un lento giro completo su voi stessi ed avrete l'impressione di fare un salto indietro nel tempo... La spazialità della Fontana sotto di noi con lo scrosciare dell'acqua amplificato dai tre alti e colorati muri, la Chiesa di S. Vito con la sua facciata austera in posizione elevata e l'ingresso monumentale di Porta Rivera con il bianco selciato sotto i nostri piedi, racchiudono uno spazio medievale pressoché inalterato, suggerendoci l'emozione di poter osservare qualcosa di intatto e prezioso, gelosamente conservato nel tempo.
Erlijio-eraikina

Madonna del Ponte (XV Sec.) e Ponte sul fiume Aterno

Piccola ma graziosissima struttura, con tanti dettagli da scovare. Questa importante Chiesa risultava e risulta tutt'ora essere appena fuori dalle mura medievali della città e poco prima del ponte sull'Aterno. Purtroppo è difficile trovarla aperta per poterne visitare l'interno. Inoltre avendo l'ingresso e comunque la posizione prospiciente alla stretta strada per Roio, presuppone molta attenzione al continuo traffico, nella eventuale sosta per osservarla.
Intersection

Bivio a destra per Colle di Roio

Intersection

A destra per Colle di Roio e per Genzano

fuente

Fonte Vecchia a Colle di Roio

fuente

Fontanile al bivio di Genzano per L'Aquila

Un peccato aver trovato questo antico fontanile praticamente abbandonato all'incuria del tempo...che male avrà potuto mai causare? Addirittura ammutolito e privato della sua cannella! Reso arido, in rovina e quasi completamente soffocato dalla vegetazione, è stato praticamente piegato all'opposto del suo nobile scopo e significato.
Erlijio-eraikina

Bivio Coppito, chiesa di S. Pietro apostolo (XIII sec.)

Questa importante Chiesa medievale merita sicuramente una piccola sosta per essere osservata. Le eleganti absidi, il campanile e la composizione delle sue bianche pietre, fanno capire quale importanza aveva anticamente l'abitato di Coppito (Poppleto) poco prima e durante la nascita della città dell'Aquila.
Zubi

Ponte romano di Coppito e chiesetta della Madonna della Neve

L'antica chiesetta della Madonna della Neve, vicino al Ponte romano di Coppito sul fiume Aterno, attende pazientemente l'opera di restauro e ripristino dopo il violento sisma del 6 aprile 2009...prima che sia troppo tardi.... Nell'immagine d'epoca in bianco e nero, è fotografata la semplice facciata ed il più che grazioso campanile a vela, oramai completamente avvolto dall'edera e dagli arbusti...nell'altra foto d'epoca, si vede l'antica Fonte Vecchia (oggi non più esistente perchè ricoperta dall'attuale strada per l'Ospedale Regionale) e il ponte romano prima dell'attuale ampliamento sovrastante. (Le due foto in bianco e nero sono state tratte dal sito web su Fb: "L'Aquila de 'na 'ote")

Kokapenaren inguruko iritzi eta galderak

    Nahi izanez gero edo ibilbide hau