-
-
763 m
68 m
0
18
37
73,27 km

Ikusita 56 aldiz, jaitsita 7 aldiz

Nondik gertu: Linfano, Trentino-Alto Adige (Italia)

Località di partenza: Torbole (222 m) Trento
Lunghezza: 73,4 km
Quota massima: 763 m Passo del Ballino
Dislivello complessivo in salita: 1173 m
Arrivo: Torbole (222 m) Trento
Ciclabilità: 100% - 91% asfalto e 3% sterrato
Acqua lungo il percorso: SI - lungo la ciclabile del Sarca – Ponte Arche – Fiavè - Canale
Come arrivare: dall'autostrada A22 si esce al casello di Rovereto Sud - Lago di Garda Nord e si prosegue verso Riva del Garda percorrendo la SS240. Giunti a Torbole si gira a destra imboccando Strada Granda e poi ancora a desta su Strada Piccola dove c’è un piccolo parcheggio.
Lasciamo l’auto nel parcheggio e ci dirigiamo all’incrocio dove giriamo a sinistra imboccando Strada Granda. Giunti all’incrocio con la SS240 giriamo a destra pedalando fino ad oltrepassare il ponte sul fiume Sarca. Appena dopo il ponte giriamo a destra e imbocchiamo la pista ciclabile che si snoda a fianco del fiume. Pedaliamo mantenendo il fiume sulla nostra destra e procediamo velocemente su questa bella ciclabile in direzione di Arco. Dopo 6,5 km di pista ciclabile arriviamo ad Arco dove ci fermiamo un momento per scattare alcune foto al castello. Giunti al ponte sul fiume Sarca attraversiamo la strada e imbocchiamo la pista ciclabile mantenendo il Sarca sulla nostra destra. Il clima mite permette di toglierci il giubbetto antivento e di procedere più liberamente. Rimontati in sella proseguiamo sulla ciclabile, dopo 370 metri oltrepassiamo il ponte ciclopedonale sul Sarca e proseguiamo sull’altra sponda. Pedaliamo velocemente su questa ciclabile dall’asfalto perfetto fermandoci ogni tanto per fotografare il panorama. Arrivati a Ceniga la ciclabile si immette su via Arco e attraversiamo il paese su questa strada a scarso traffico. Continuiamo a pedalare in tranquillità e giunti a Dro (123 m) ci fermiamo in piazza Repubblica per fotografare il campanile della chiesa. Passiamo davanti al Municipio, giriamo a destra imboccando alcune piccole viuzze e poi seguiamo l’ottima segnaletica orizzontale e verticale per riportarci sulla pista ciclabile. Proseguiamo su via Andrea Costa, via Molino, sottopassiamo la SS45 bis e procediamo su pista ciclabile dedicata a fianco del Sarca. Pedaliamo fra vasti campi di meleti carichi dei loro preziosi frutti e di vigneti che stanno assumendo il tipico colore invernale con le foglie che iniziano ad ingiallire. Affrontiamo la prima salita della giornata lunga circa 700 metri con una pendenza media del 6% e arriviamo a Monte Taglio di Sarca (280 m). Inizia un tratto molto divertente che si snoda con curve e controcurve fino ad arrivare a Pietramurata (250 m). Proseguiamo su pista ciclabile fino a quando ci immettiamo su via Caffaro in località Sarche. Siamo nella zona di Toblino famosa per la produzione del Vino Santo, unico al mondo proprio grazie al microclima in cui cresce il vitigno. Giunti a fianco della SS237 giriamo a sinistra e, rimanendo sul marciapiede, attraversiamo il ponte sul fiume Sarca. Ci immettiamo sulla statale, pedaliamo in fila indiana e affrontiamo 5 tornanti che sono numerati in maniera decrescente, ovvero dal 6° al 2°. Giunti al 2° tornante giriamo a destra e imbocchiamo la pista ciclabile del Limarò seguendo la segnaletica verticale indicante Comano Terme (7 km). Pedaliamo in tutta tranquillità su questa bella pista ciclabile fermandoci di tanto in tanto per scattare fotografie. Dopo 4,3 km la ciclabile si immette sulla SS237 e proseguiamo in fila indiana per 1,7 km fino alla rotonda, dove giriamo a destra, attraversiamo il ponte sul Sarca e giriamo subito a destra. La strada scende per 510 metri con una pendenza media negativa del 7,8% disegnando due tornanti, poi l’asfalto finisce e inizia lo sterrato che ci conduce fino al ponte tibetano dove …continua su: http://www.gianolinibike.it/node/11811

Ikusi gehiago external

Kokapenaren inguruko iritzi eta galderak

    Nahi izanez gero edo ibilbide hau