Jaitsi

Desnibel positiboa

459 m

Zailtasun maila

Ertaina

Desnibel negatiboa

459 m

Gehieneko garaiera

868 m

Trailrank

57

Gutxieneko garaiera

532 m

Ibilbide mota

Zirkularrak

Denbora mugimenduan

2 ordu 30 minutu

Iraupena

3 ordu 4 minutu

Koordenatuak

1908

Noiz igoa

13 de junio de 2021

Noiz egina

junio 2021
Izan zaitez lehena txalotzen
Elkarbanatu
-
-
868 m
532 m
10,54 km

Ikusita 75 aldiz, jaitsita 2 aldiz

Nondik gertu: Bassiano, Lazio (Italia)

Escursione poco impegnativa ma suggestiva per i panorami che offre.
La stagione non è la migliore per le basse quote, inseti, rovi e caldo possono rendere qualche fastidio, per fortuna che la veduta dell'Agro Pontino ad Ovest e del Semprevisa ad Est ripaghino qualche scompenso.
Partenza da Bassiano, ampia disponibilità di parcheggio in via Fra Vincenzo Pietrosanti.
Poco più in basso parte il sentiero LH12 all'interno di un'area (un tempo) attrezzata per i bambini ed ora lasciata allo sfacelo.
Seguendo la traccia di Sepupic ho lasciato il sentiero ufficiale per seguire un tracciolino molto probababilmente anch'esso nato con la creazione del parco giochi e che si riallaccia al LH12 dopo circa 1.5 km. Nel periodo primaverile ed estivo il tracciolino è per molti tratti occluso da rovi e arbusti ed è risultato molto complicato attraversarlo anche se sempre evidente. Per chi ne ha voglia può percorrerlo nella stagione invernale.
Una volta ripreso LH12 si sale su un'ampia carrareccia che conduce dopo lunghi zig zag alla cima del Monte della Bufala dove si trova la Chiesa della S.S. Trinità di Bassiano. Se salendo si ha la compagnia del Semprevisa e di Bassiano, scollinando lo sguardo spazia lungo tutto l'Agro Pontino. Il colpo d'occhio scendendo verso il Pantano è stupefacente. Peccato la foschia estiva che ha reso difficile godere della sagoma del Circeo.
La discesa verso il Pantano avviene inizialmente su una somma di piccoli sentieri di animali, poi si intercettano i due sentieri che aggirano a destra e a sinistra il Pantano.
La presenza di animali da pascolo e di un grosso toro sulla riva destra mi ha fatto optare per il versante sinistro, ricalcando la traccia di Sepupic.
Osservare gli animali che attraversano il Pantano in cerca di refrigerio e sollievo dagli insetti equivale a partecipare ai rituali millenari della natura.
Proseguendo lungo il sentiero segnato con bolli rossi sulle rocce, Dosso dell'Ospedale, si arriva nel bosco di pini e abeti, parte di questo è stato investito da vecchi incendi che hanno lasciato scoperto il fianco del monte in località Casanadola.
Il fresco sentiero tra gli alberi sfocia al vecchio Rifugio Forestale realizzato durante il regime fascista e ristrutturato nel 2012.
Da questo punto il poi si segue la strada asfaltata di via Casanatola sino al punto di partenza.
Per chi non la conoscesse, consiglio un'ampia visita al borgo di Bassiano, di assaggiare le sue specialità enogastronomiche e visitare (perchè no?), la bottega del Liutaio.
Aparkalekua

Parcheggio

Bidegunea

Inizio sentiero

Bidegunea

Inizio fuori sentiero

Argazkia

Parco giochi

Bidegunea

Fine fuori sentiero

Bidegunea

Via crucis

Eraikin erlijiosoa

SS Trinità di Bassiano

Ikuspegia

Veduta del laghetto Pantano

Aintzira

Laghetto Pantano

Aintzira

Laghetto Pantano

Ikuspegia

Panorama sull'Agro Pontino e Sermoneta

Aterpea

Rifugio La Casermetta

Bidegunea

Fine sentiero

Kokapenaren inguruko iritzi eta galderak

    Nahi izanez gero edo ibilbide hau