Iraupena  5 ordu 51 minutu

Koordenatuak 999

Noiz igoa 27 de marzo de 2020

Noiz egina febrero 2020

-
-
1.360 m
749 m
0
3,6
7,1
14,24 km

Ikusita 60 aldiz, jaitsita 6 aldiz

Nondik gertu: Rincine, Toscana (Italia)

Bella e panoramica escursione sui confini e all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Consiglio di seguire la traccia GPX in quanto nella zona vi sono numerosi sentieri, percorsi per MTB e piste forestali che si intersecano fra di loro. Il mio trekking inizia da Poggio Mandri, davanti al Camping Campo all’Oca (mt.759), seguo le indicazioni per l’ingresso all’anello SOFT AP – 02, dopo circa 700 metri abbandono la strada, seguo sulla sinistra le indicazioni per il SOFT 02, attraverso il Fosso Motta e giro subito a destra su sentiero non segnato ma con traccia evidente. Risalgo il versante del bosco per altri 700 metri, mi immetto sulla pista forestale, la percorro a destra in salita e giungo brevemente ad un laghetto artificiale. Cammino sempre lungo la strada bianca, arrivo a Poggio Faggio Tondo (mt.1031) dove incrocio il sentiero CAI n°00 che si immette sulla pista forestale. Lungo il mio cammino trovo alcuni pannelli informativi sulla flora e la fauna locale, sulla destra la vallata che digrada verso il Casentino, davanti a me la cima del Monte Massicaia. Un incrocio con segnavia indica che devo svoltare a sinistra per il sentiero CAI n°00 direzione Monte Massicaia, proseguendo invece vi è la variante Pallereta che si ricongiunge sul crinale e che farò al ritorno. La carrareccia si inerpica con tornanti lungo il percorso del metanodotto, la vista nella limpida giornata spazia fra la bassa vegetazione fino alla Pania della Croce nelle Alpi Apuane. Arrivo sul crinale e svolto a sinistra sul CAI n°1, l’ondulato sentiero offre ampi panorami a 180°, anche sul versante dell’appennino romagnolo con in primo piano il Passo del Muraglione e più in lontananza i rilievi che digradano verso la riviera Romagnola. L’ultima ripida salita mi conduce sulla cima del Monte Massicaia (mt.1363) la massima quota di questa escursione, la vista a 360° è stupenda. Ritorno sui miei passi, supero il sentiero da cui sono salito e prendo sempre sulla destra il CAI n°00 variante Pallereta, il sentiero digrada nella bellissima faggeta con una pista forestale che seguo fino al Rifugio Pallereta (mt.1240). Il rifugio dispone all’interno di un caminetto, all’esterno tavoli e panchine per il pic-nic ed una fonte con acqua non controllata. Fra ampi panorami proseguo la discesa, supero l’incrocio con il sentiero con il quale ero salito sul crinale e ripercorro la strada fino al Poggio Faggio Tondo (mt.1031). Qui proseguo sulla sinistra, trovo un’altra area attrezzata per pic-nic, poco più avanti prendo il sentiero sulla destra e giungo nel piano di Poggio Ratoio (mt.982). Mantenendo la destra lascio il CAI n°00 e prendo la strada sterrata (SOFT AP – 02) fino al Camping Campo all’Oca dove termino il mio trekking.
foto

.

foto

.

foto

.

foto

.

foto

.

foto

.

foto

.

foto

.

foto

.

refugio libre

RIFUGIO PALLERETA

cima

MONTE MASSICAIA

Kokapenaren inguruko iritzi eta galderak

    Nahi izanez gero edo ibilbide hau