Denbora mugimenduan  2 ordu 49 minutu

Iraupena  3 ordu 17 minutu

Koordenatuak 2450

Noiz igoa 14 de noviembre de 2020

Noiz egina noviembre 2020

-
-
207 m
51 m
0
4,1
8,2
16,35 km

Ikusita 213 aldiz, jaitsita 4 aldiz

Nondik gertu: Torraccia, Toscana (Italia)

Lunghezza esatta: 12,50 km (per errore non ho terminato il percorso una volta giunto alla macchina). Prendere quindi come riferimento solo il punto verde con partenza e arrivo da Martignana. Il percorso si svolge tutto all’interno del territorio comunale di Empoli ed è in gran parte su strade sterrate, e strade tra i campi usate dai trattori. Si trova molto fango ed è consigliata una scarpa da trekking. Il paesaggio è collinare tra vigneti e ulivi. Da Martignana attraversiamo il torrente fino alla chiesa e saliamo verso le colline, passando l’Agriturismo Il Torrino, su strada asfaltata. Da qui in poi inizia quella sterrata. Sulla destra si aprono i calanchi in una scarpata. Proseguiamo fino alla Torre dei Sogni. La Torre dei sogni era una torre d’avvistamento al tempo delle vie del sale, tra i calanchi e avvolta tra i cipressi. Nel XIV secolo apparteneva ai conti Ravegnati, la terza famiglia più importante del territorio empolese dopo i Conti Alberti e i Conti Guidi. Venne poi ristrutturata negli anni ‘50.
Si prosegue fino a raggiungere il crinale (Via del Poggiarello). Una ampia strada sterrata con un bel panorama tutto intorno. Giriamo a destra lasciando la strada principale. Questa è la parte più ostica del percorso. Si seguono le tracce fatte dai trattori nel fango tra le vigne e gli ulivi. In prossimità di una casa in ristrutturazione ci rimettiamo su una strafa sterrata decente, fino a San Frediano, proseguendo fino a scorgere il Castello del Cotone. L'edificio, acquistato agli inizi del Quattrocento dagli Spini, si presentava come un maestoso fortilizio, parte emergente di un più ampio sistema difensivo, posto a salvaguardia della campagna empolese. Gli Spini cercarono di rendere abitabili gli interni e di ingentilirne la struttura. Ma è nel 1563 che avviene il passaggio più prestigioso alla famiglia Strozzi, una delle più importanti dinastie fiorentine. Il castello è finito all'asta e venduto nel 2016.
Il Castello ha dato adito anche ad alcune leggende. Il riferimento più importante è al cosiddetto “Pisciancio”, un tipo di vino non particolarmente pregiato ma diventato famoso grazie ad una celebre citazione. Il vino prodotto nelle cantine della villa, infatti, venne recensito nel 1685 da Francesco Redi nel suo “Bacco in Toscana”, un elogio dei vini toscani divenuto celebre in tutta Europa. Il "Pisciarello", che a Firenze veniva chiamato appunto in maniera dispregiativa "Pisciancio", era un vino un po' gentile e dolce che Redi diceva essere adatto alle persone “che non san fare i loro fatti”.
Ma il Cotone è anche il teatro di una leggenda legata ad una bambina arsa viva di fronte alla cappella nel '600 e il cui fantasma ha animato gli incubi di generazioni di giovani empolesi. Emma, questo è il nome della bambina che sarebbe stata bruciata viva (le storie sui motivi e sulle responsabilità divergono) e successivamente tumulata all'interno della cappella cinquecentesca attualmente sconsacrata. Per decenni questo luogo ha rappresentato meta di veri e propri pellegrinaggi da parte di adolescenti della zona, che testavano il loro coraggio tentando di incontrare il fantasma di Emma.
Torniamo indietro per poi girare a destra su una strada che un cartello indica essere privata. Incontriamo un laghetto e andiamo avanti fino a completare l’anello in prossimità dei calanchi. Torniamo giù fino a Martignana.
Zubia

Ponticino

La prima foto è l’immagine di copertina e si riferisce alle vigne che si trovano durante il percorso
Argazkia

Foto

Argazkia

Foto

Ikuspegia

Calanchi

Ikuspegia

Calanchi

Gaztelua

Torrino dei Sogni

Informazio puntua

Via del Poggiarello

Argazkia

Vigne

Argazkia

Vigne

Argazkia

Strada sterrata

Argazkia

Strada sterrata tra le vigne

Argazkia

Foto

Ikuspegia

Foto

Informazio puntua

San Frediano

Argazkia

Strada sterrata

Ikuspegia

Foto

Argazkia

Villa design anni ‘60

Argazkia

Strada sterrata

Argazkia

Foto

Irteerarik gabeko bidea

Ingresso castello chiuso

Gaztelua

Castello del Cotone

Argazkia

Strada privata

Aintzira

Lago

Argazkia

Foto

Ikuspegia

Panorama

Hegaztiak behatzeko gunea

Fagiani in gabbia

Argazkia

Foto

Argazkia

Foto

Kokapenaren inguruko iritzi eta galderak

    Nahi izanez gero edo ibilbide hau