-
-
971 m
516 m
0
4,6
9,2
18,3 km

Ikusita 22 aldiz, jaitsita 4 aldiz

Nondik gertu: Campigna, Emilia-Romagna (Italia)

Una escursione che tocca luoghi di rara suggestione: le assolate pareti rocciose delle Ripe Toscane con i sottostanti meandri del Bidente, i boschi di cerro, tutte le case dell'itinerario (spesso di notevole interesse architettonico e tipologico), il crinaledi andata con la sorpresa del Castellaccio di Corniolino. Il percorso (ad anello) si sviluppa per gran parte all'interno o sul confine del Parco delle Foreste Casentinesi con partenza dalla località Tre Faggi. Nel primo tratto si segue la "strada granducale vecchia", intinerario di crinale che fa parte del cammino di S. Francesco fino ad arrivare al "Castellaccio" e di seguito alle porte di Corniolo (il Lago). Si percorre un breve tratto sulla strada provinciale del Bidente fino ad arrivare all'ingresso della frazione "Lago di Corniolo". Qui un bivio che prendiamo sulla sinistra ci fa imboccare il sentiero CAI 261 che per un tratto segue il torrente celle su una larga strada sterrata. Superato uno spiazzo di sosta dotato di panche e tavolini si lascia la strada sterrata per salire a destra continuando a seguire il sentiero 261 (indicazione innesto 301)...attenzione al segnale perche la strada sterrata si interrompe dopo un km. circa. Si segue il sentiero 206 tra panorami mozzafiato sulla valle sottostante dove scorre il torrente fino ad arrivare ad un bivio poco prima del podere di Celle (attenzione ai segnali comuinque sempre presenti) si imbocca un ponticello sulla sinistra lasciando il sentiero 261 e dopo un brebe sentiero di raccordo ci si ritrova sulla strada forestale Poderone-Pian del Grado che si segue, prendendo a sinistra, fino a ritornare a Tre Faggi.

Kokapenaren inguruko iritzi eta galderak

    Nahi izanez gero edo ibilbide hau