Jaitsi

Luzera

8,65 km

Desnibel positiboa

328 m

Zailtasun maila

Ertaina

Desnibel negatiboa

328 m

Gehieneko garaiera

702 m

Trailrank

99 4,9

Gutxieneko garaiera

408 m

Ibilbide mota

Zirkularrak

Denbora mugimenduan

3 ordu 2 minutu

Iraupena

3 ordu 45 minutu

Koordenatuak

1630

Noiz igoa

11 de febrero de 2020

Noiz egina

febrero 2020
  • Balorazioa

     
  • Informazioa

     
  • Erraza jarraitzeko

     
  • Ingurunea

     
Izan zaitez lehena txalotzen
18 iritzi
 
Elkarbanatu
-
-
702 m
408 m
8,65 km

Ikusita 8056 aldiz, jaitsita 227 aldiz

Nondik gertu: Sant'Oreste, Lazio (Italia)

Il Monte Soratte,nonostante la sua modesta elevazione e'in grado di regalarci un'escursione avvincente,allenante e dai panorami mozzafiato.Elevandosi infatti come una cattedrale in una vallata pianeggiante,sulla sua cima sembra di essere ben piu'in alto di 691m.L'escursione parte dal Paese di Sant'Oreste,dove,parcheggiata l'auto ci dirigiamo verso il Percorso Vita.Arriviamo ad un cancello in legno,con accesso pedonale aperto.Il Percorso e'un'ampia carrabile,percorsa da runner e camminatori,attrezzata con panchine,strutture in legno per il fitness e vari pannelli informativi su flora e fauna.Superiamo prima una vecchia cava abbandonata e poi un anfiteatro,per arrivare a incrociare sulla sinistra il sentiero delle Carbonaie,segnalato con palina,che sale sul costone del Monte.Il sentiero sale ripidamente in un affascinante bosco.Lo troviamo pero'segnato vistosamente da rami caduti ed evidenti dissestamenti del terreno,dovuti probabilmente a pioggia e vento che si sono abbattuti forti nei giorni precedenti.Arriviamo in circa mezzora ad incrociare una strada asfaltata e una piccola Cappella.La palina segnaletica ci indica il percorso degli Eremi,che prendiamo in salita.Arriviamo in pochi minuti alla svolta per l'Eremo di Santa Lucia.Poche decine di metri e lo raggiungiamo.Qui la veduta ci viene completamente negata dalla fitta nebbia.Riprendiamo il sentiero, tornando indietro e ci dirigiamo verso l'Eremo di Sant'Antonio.Arriviamo davanti le rovine di un muro di cinta con il cancello aperto(caduto).All'interno si trovano i ripetitori e prendiamo quindi verso sinistra.Qui il sentiero si fa roccioso e leggermente esposto.Fare quindi attenzione soprattutto se il fondo si presenta bagnato.Ci troviamo davanti le affascinanti rovine dell'Eremo di Sant'Antonio,adagiate praticamente su una parete del Monte.Saliamo verso destra e aggiriamo il complesso dell'Ex Romitorio della Madonna delle Grazie e prendiamo l'evidente e agevole sentiero che sale docilmene verso la cima del Soratte,dove ad aspettarci troviamo il bellissimo Eremo di San Silvestro.Qui la nebbia si dirada e ci regala le splendide vedute del Monte.Ben visibili dietro l'Eremo gli altri picchi del Monte.Lasciandoci alle spalle San Silvestro proseguiamo il sentiero che scende aggirando ora un altro picco del Soratte e risalendo poi sull'ultimo picco, dove troviamo i Ruderi della Casaccia dei ladri.Sentiero abbastanza sgorbutico poiche'molto fangoso e scivoloso oggi.Dalla casaccia la vista e'bellissima sul picco dietro di noi.Torniamo poche decine di metri indietro e scendiamo verso il percorso vita(svolta segnalata).Il percorso di discesa e'stato purtroppo martoriato dal maltempo e tra difficolta'di orientamento(in alcuni tratti il sentiero e'stato spazzato via)e scivolate nel terreno fangoso torniamo sul Percorso Vita.Da qui ci ricongiungiamo in breve al punto dove avevamo svoltato per le Carbonaie e torniamo a Sant'Oreste.Escursione assolutamente consigliata.Il Monte Soratte regala emozioni storiche e naturalistiche uniche.Peccato l'effetto del maltempo sui sentieri che ha reso l'escursione difficoltosa a tratti.
Ikuspegia

Inizio percorso

Nebbia fitta
Informazio puntua

Tabella informativa

Ikuspegia

Cava

Ikuspegia

Anfiteatro

Ikuspegia

Percorso vita

Ikuspegia

Palina sentiero Carbonaie

Ikuspegia

Sentiero

Ikuspegia

Carbonaia

Informazio puntua

Pannello info carbonaia

Bidegurutzea

Intersezione Eremi

Eraikin erlijiosoa

Cappella

Ikuspegia

Paline segnaletiche

Bidegurutzea

Bivio Santa Lucia-Madonna delle Grazie

Eraikin erlijiosoa

Eremo di Santa Lucia

Ikuspegia

Sentiero

Ikuspegia

Bandierina su roccia

Eraikin erlijiosoa

Eremo di Sant'Antonio

Ikuspegia

Percorso roccioso

Prima dell'Eremo di Sant'Antonio e subito dopo prestare attenzione al sentiero,poiche'si presenta leggermente esposto e se bagnato anche scivoloso.
Ikuspegia

Segnaletica

Ikuspegia

Ex Romitorio Madonna delle Grazie

Informazio puntua

Info sulla flora

Eraikin erlijiosoa

Eremo San Silvestro

Informazio puntua

Info Eremo San Silvestro

Ikuspegia

Vista dalla cima

Gailurra

Targa vetta

Ikuspegia

Picchi del Monte

Ikuspegia

Segnaletica sulle rocce

Ikuspegia

Sentiero

Ikuspegia

Sasso di San Nonnoso

Argazkia

Foto

Ikuspegia

Bivio per il Percorso Vita

Hondakin arkeologikoak

Ruderi Casaccia dei Ladri

Ikuspegia

Picco

Ikuspegia

Sentiero

Ikuspegia

Palina segnaletica

Eraikin erlijiosoa

Cappella

Ikuspegia

Libri a disposizione

18 iritzi

  • argazkia ilCriptarca

    ilCriptarca 6 jun. 2020

    Grazie!
    Ci hai regalato una bella passeggiata con questa traccia. Ben descritto il percorso.
    Complimenti

  • argazkia ilCriptarca

    ilCriptarca 7 jun. 2020

    Ibilbide hau egin dut  egiaztatua  Ikusi gehiago

    Ti avevo già lasciato i nostri ringraziamenti sotto forma di commento ma ora wikiloc mi chiede di recensirlo e: 5 stellenmeritate su tutto.
    Grazie per averci regalato una bella passeggiata.

  • argazkia dandy81

    dandy81 9 jun. 2020

    Grazie mille😊sono davvero felice che vi sia piaciuto😊

  • posta.alessia 28 ago. 2020

    Percorso seguito oggi
    Impegnativo ma bellissimo
    Grazie 😊

  • argazkia dandy81

    dandy81 28 ago. 2020

    Grazie😊😊😊

  • argazkia Lara Napolitano

    Lara Napolitano 7 sept. 2020

    Ciao! Scusa il disturbo, avrei una domanda
    Vorrei fare questo percorso per vedere il tramonto sopra al monte soratte, l’unica cosa è che sono un po’ preoccupata per il ritorno con il buio.. secondo te è fattibile?

  • argazkia dandy81

    dandy81 16 sept. 2020

    Penso proprio di sì.con lampada frontale.il sentiero non 'complesso.magari fai solo la parte per la cima andata ritorno.

  • argazkia fulpugg

    fulpugg 9 nov. 2020

    Ibilbide hau egin dut  egiaztatua  Ikusi gehiago

    Bravo dandy. Bel percorso!

  • argazkia dandy81

    dandy81 9 nov. 2020

    Grazie mille😊😊😊felice che ti sia piaciuto

  • argazkia Gioia Sforza

    Gioia Sforza 25 nov. 2020

    Ibilbide hau egin dut  egiaztatua  Ikusi gehiago

    Percorso bellissimo, fatto oggi!
    Grazie 👌🏼

  • argazkia dandy81

    dandy81 25 nov. 2020

    Grazie a te😊sono contento che ti sia piaciuto

  • argazkia Lo_89

    Lo_89 1 dic. 2020

    Ibilbide hau egin dut  Ikusi gehiago

    Ho seguito il percorso, data la bella giornata, a fine Novembre 2020. Essendo un giorno infrasettimanale, abbiamo incontrato poca gente sul tracciato. Per arrivare all'inizio del percorso (dove abbiamo poi lasciato la macchina), ho seguito le indicazioni di GMaps scrivendo: "Sant'Oreste percorso Vita". Il navigatore ci ha ben condotti a meta, attraverso una carraia sterrata ma percorribile in macchina, ove ci sono alcuni spiazzi (immagino fine settimana non vi sia tutto libero). Lasciata la macchina abbiamo trovato facilmente le indicazioni incise su tabella segnavia in legno bianco/rosso "Percorso Vita" e "Eremi" nello specifico abbiamo seguito il percorso 203a. Il sentiero è abbastanza scosceso sin da subito, caratterizzato da terriccio e pietrisco. Occorrono scarpe consone. Il 95% del sentiero è nel bosco e comunque ben riparato perciò fresco e gradevole anche in estate. Ben segnato e, come detto da altri utenti, non curato alla perfezione. Ci sono alberi abbattuti, rami rotti ecc che talvolta possono trarre in inganno e far credere di aver smarrito il cammino. Dopo 45 min buoni di camminata senza sosta e sempre in salita (difficoltà media e direi che bisogna essere allenati per non accusare cosce e glutei...e fiato[segnavia bianco/rosso]), si giunge al bivio: dx "Rudere dei Ladri"; sx "Eremo ". Dopo 20 min di cammino in piano/salita con prevalenza roccia ma sempre sotto bosco, si giunge all'eremo di se si è deciso di girare a sx o dopo 10 min al Rudere di Ladri. Il panorama appaga tutta la fatica, 360° sulla piana tiberina, Tevere, Reatino, Roma ecc... In lontananza Abruzzo e Gran Sasso, si vede il mare nelle giornate limpide (e a noi ha detto molto bene). All'eremo di vi sono 3 panche in legno e un tavolo per pic-nic. Tanto spazio per pranzare. Non abbiamo incontrato fontane o acqua. Non abbiamo incontrato cestini dei rifiuti (portateveli via!!!). I telefoni ricevono a tratti, mentre, una volta raggiunta la vetta e comunque più esposti, riceveranno senza problemi.

  • argazkia Max Strike

    Max Strike 19 ene. 2021

    Ibilbide hau egin dut  egiaztatua  Ikusi gehiago

    Bellissimo percorso, consiglio di percorrerlo in giornate di sole per godere al meglio dei panorami. Fate attenzioni ai tratti rocciosi e al sottobosco perchè in alcuni punti potrebbe risultare scivoloso. Grazie della traccia!

  • argazkia dandy81

    dandy81 19 ene. 2021

    Grazie a te😊

  • Roberto Russo 4 25 feb. 2021

    Ibilbide hau egin dut  egiaztatua  Ikusi gehiago

    splendido

  • argazkia dandy81

    dandy81 25 feb. 2021

    Grazie😊

  • argazkia GiampaoloM

    GiampaoloM 13 mar. 2021

    Ibilbide hau egin dut  Ikusi gehiago

    Bellissimo percorso, scenografico, con qualche punto esposto e in parte impegnativo anche se l’ho fatto comunque con mio figlio di 5 anni senza problemi :-)

  • argazkia dandy81

    dandy81 13 mar. 2021

    Grazie☺️

Nahi izanez gero edo ibilbide hau