Denbora mugimenduan  3 ordu 4 minutu

Iraupena  3 ordu 22 minutu

Koordenatuak 2824

Noiz igoa 17 de abril de 2021

Noiz egina abril 2021

-
-
156 m
-52 m
0
4,6
9,3
18,52 km

Ikusita 43 aldiz, jaitsita 1 aldiz

Nondik gertu: Istia D'Ombrone-Le Stiacciole, Toscana (Italia)

Premessa: in alcuni punti il cellulare non mi prendeva bene e il gps ha traqcciato in modo errato il percorso (tratto sulla Strada la Valle nei pressi di Batignano).

Sono partito in corrispondenza della porta grossetana e del cassero di Istia d'Ombrone e percorrendo la Strada le Conce mi sono diretto verso Batignano.
Il percorso che ho fatto coincide con la Via Clodia antica strada etrusca-romana che collegava l'antica città di Roselle con il porto di Istia d'Ombrone. Istia anticamente era in prossimità della foce del Fiume Ombrone che si gettava sulla laguna Prile.
Il percorso fino all'osservatorio astronomico si presenta su strada asfaltata.
Dopo aver percorso in tutta la sua lunghezza la Strada le Conce ho svoltato a destra e percorso un breve tratto della Strada Provinciale delle Conce per poi svoltare a sinistra nella Strada del Quercione.
Il paesaggio è molto bello, osservando il territorio si notano progressivamente i cambiamenti da pianura alluvionale, con i suoi campi a semina, a collina con gli ulivi e poi animali al pascolo. Lungo il percorso ho visto vacche maremmane, cavalli, asini, mucche e pecore. Parecchie arnie e diversi uccelli tra i quali gli aironi guardiabuoi.
Ho immaginato come poteva essere 2500 anni fa quando gli etruschi vivevano in questa valle ricca d'acqua, dovevano vivere bene in  armonia con la natura.
Procedendo lungo il percorso giunto al bivio con la Strada dell'osservatorio astronomico ho svoltato a destra e dopo averlo passato alla prima strada in terra battuta ho svoltato a sinistra.
Il percorso da qui diventa un sentiero, più in pendenza rispetto a prima, ed arriva fino all'ingresso del sito archeologico dell'antica città etrusca-romana di Roselle.
In questo tratto si possono osservare dei bellissimi panorami verso la valle dell'Ombrone e verso le colline sopra Alberese e Murci (nelle belle giornate si possono vedere le pale eoliche su a Poggio Alto).
Passato l'ingresso al sito archeologico il percorso torna ad essere asfaltato. La Strada dei ruderi costeggia l'antica necropoli del Serpaio e scendendo si arriva in corrispondenza della Strada Statale n°223 Senese. Qui il territorio è simile a quello della valle dell'Ombrone ma la valle formata dai Fossi Forte, Canalone e Salica è molto più stretta e dai caratteri collinari e sassosi.
La geografia del territorio spiega la scelta del luogo dove venne fondata Roselle. Zona ricca di acque in posizione elevata (facilmente difendibile) con terreni sufficienti per il sostentamento della popolazione e in posizione strategica sulla laguna Prile per il commercio marittimo.
Passando sotto un cavalcavia ho preso la Strada la Valle e mi sono diretto verso la località Sementarecce ed alla prima a destra in terra battuta ho svoltato a destra.
La strada Ciaffarello, una strada bianca, attraverso la quale si guada il Fosso Salica (molto facile da attraversare). La strada conduce verso l'omonimo Poggio e verso Batignano.
Io per evitare tanta strada asfaltata che dopo poco mi sono ritrovato, ho svoltato a sinistra e l'ho percorsa in tutta la sua interezza.
Sono arrivato alla Strada la Valle e li ho girato a destra; l'ho percorsa in tutta la sua lunghezza fino ad arrivare a Batignano.
Alla fine della strada la Valle sulla destra c'è il cimitero del paese.
Sono entrato nell'antico Borgo medievale per la porta Grossetana e dopo una pausa nella chiesa di San Martino dove sono conservate le reliquie del venerabile Padre Giovanni Nicolucci (detto Giovanni da San Guglielmo), ho concluso il percorso.
Argazkia

Foto

Vacche maremmane al pascolo
Ikuspegia

Panorama

Vista dalla strade del Quercione verso Poggio Moscona e Roselle antica
Ikuspegia

Panorama

Vista dalla strada del Quercione verso Istia d'Ombrone
Argazkia

Foto

casa lungo il tragitto con pozzo annesso
Argazkia

Foto

Orto di Demetra, orti di piccoli privati
Museoa

Osservatorio Astronomico

Osservatorio astronomico di Grosseto
Ikuspegia

Panorama

Vista dalla Via Clodia verso Colle Fagiano in direzione di Murci e Poggio Alto
Ikuspegia

Panorama

Vista dalla Via Clodia verso il Poggio del Concone
Ikuspegia

Panorama

vista dalla Via Clodia verso Batignano
Hondakin arkeologikoak

Roselle antica

Mura di Roselle antica e sullo sfondo la biglietteria del sito archeologico
Hondakin arkeologikoak

Roselle antica

Ingresso al sito archeologico di Roselle antica
Hondakin arkeologikoak

Necropoli del Serpaio

Tomba etrusca a camera
Hondakin arkeologikoak

Necropoli del Serpaio

Tomba Etrusca a tumolo
Bidegurutzea

Intersezione

Bivio a sx verso Nomadelfia, dx verso la località sementarecce e Batignano
Ikuspegia

Panorama

Vista dalla Strda della Valle verso Roselle antica e Poggio Moscona
Ibaia

Guado

Guado del Fosso Salica
Flora

Flora

Agave lungo la strda del Ciaffarello
Ikuspegia

Panorama

Vista dalla Strada di Ciaffarello verso Poggio alle Sassa e il Romitorio di Santa Maria Maddalena
Ikuspegia

Panorama

Vista dalla Strada la Valle verso Batignano
Argazkia

Indicazioni

indicazione sulla strada la Valle
Argazkia

Foto

Fauna

Fauna

Cavallo
Ikuspegia

Panorama

Vista dalla Strada la Valle verso Poggio Moscona
Gaztelua

Batignano

Porta Grossetana, porta Medievale di Batignano
Argazkia

Foto

Portico all'ingresso del borgo antico
Eraikin erlijiosoa

Chiesa di San Martino

Chiesa di San Martino
Eraikin erlijiosoa

Chiesa di San Martino

Interno della Chiesa di San Martino
Museoa

Palazzo di Giustizia

Palazzo di Giustizia conosciuta anche come Palazzo Iacometti

Kokapenaren inguruko iritzi eta galderak

    Nahi izanez gero edo ibilbide hau