Jaitsi

Luzera

8,27 km

Desnibel positiboa

313 m

Zailtasun maila

Ertaina

Desnibel negatiboa

313 m

Gehieneko garaiera

675 m

Trailrank

94 5

Gutxieneko garaiera

401 m

Ibilbide mota

Zirkularrak

Denbora mugimenduan

3 ordu 16 minutu

Iraupena

6 ordu 16 minutu

Koordenatuak

1448

Noiz igoa

6 de junio de 2020

Noiz egina

junio 2020
  • Balorazioa

     
  • Informazioa

     
  • Erraza jarraitzeko

     
  • Ingurunea

     
Elkarbanatu
-
-
675 m
401 m
8,27 km

Ikusita 950 aldiz, jaitsita 30 aldiz

Nondik gertu: Sant'Oreste, Lazio (Italia)

Un bel giro alla portata di tutti a trenta km da Roma, tutta autostrada (A1 uscita outlet). Breve, poco dislivello, divertente ....ne ha per tutti i gusti: alberi secolari, grotte, eremi, panorami, piante officinali....

♦️Difficoltà
Il percorso è semplice e non richiede preparazione tecnica particolare.
Ho valutato "difficoltà media" questo percorso per un passaggio esposto di un centinaio di metri che non può essere affrontato in modo sprovveduto o con meteo avverso.

♦️parcheggio e inizio percorso
La traccia parte dal parcheggio di Sant'Oreste, una viva cittadina del Lazio. La parte iniziale del percorso si può percorrere in auto e parcheggiare in prossimità del cancello di ingresso al parco. Ma i posti disponibili sono pochi.

♦️ quando andare
È percorribile tutto l'anno per via della poca altitudine e della esposizione prevalente a sud. In estate è meglio partire la mattina presto perché la salita, sebbene coperta, può risultare afosa.

♦️abbigliamento e attrezzatura
Abbigliamento da escursionismo di media montagna. Cappello non indispensabile perché coperto in gran parte, consigliati invece scarponi alti e bastoncini per via delle pendenze.
1/2 litro d'acqua d'inverno, 1‐2 litri in estate. Si incontrano due fontanelle quella della Madonna delle Grazie e una alla fine: mai visto uscire acqua dalla prima.

♦️descrizione della traccia
ll Monte Soratte è solo 691m ma ha ampie vallate tutto intorno e offre viste e panorami spettacolari. Si vedono sia il lago di Bracciano che quello Bolsena.
Parcheggiata l'auto, la traccia ci fa attraversare parte di Sant'Oreste verso l'ingresso del parco (un cancello carraio in legno chiuso, con accesso pedonale aperto).
Un'ampia carrabile attrezzata e molto frequentata da locali e turisti ci porta al sentiero delle Carbonaie il cui attacco è segnalato da apposita palina.
Da qui inizia la salita attraverso un fitto bosco ceduo misto fino alla cappella degli alberoni. Dall'altra parte della strada bianca c'è la palina che indica il percorso degli Eremi. Qui il bosco cambia, la salita continua e alberi maestosi ci faranno compagnia fino alla svolta per l'Eremo di Santa Lucia (prima cima).
La traccia vi riporta sui vostri passi e poi avanti fino ai ripetitori (se non siete interessati: tirate dritto e non voltate a destra come invece fa la traccia).
Qui c'è un pezzo esposto alla cui destra ci sono robusti arbusti a cui ci si può aggrappare ed avanzare col solo bastoncino di sinistra ma l'uso proprio dei bastoncini è stato per noi sufficiente. Questo pezzo non è indicato ai bambini e non c'è modo di evitarlo.
Da qui fino al successivo eremo troviamo erbe officinali di diversi tipi: timo, elicriso, asparagi, aglio ursino, mentuccia, finocchio selvatico...e viste panoramiche.
Le rovine che vediamo sbucare davanti a noi sono riportate nelle foto allegate.
Il prosieguo del percorso è un po' nascosto ma la traccia vi aiuterà a seguirlo.
Occorre poi fiancheggiare il complesso dell'eremo della Madonna delle Grazie fino al suo ingresso dove troverete la prima fontana (asciutta). Di fronte all'ingresso dell'eremo una mulattiera porta alla cima del Soratte, e all'eremo di san Silvestro da dove si lanciano col parapendio. Bei panorami.
Il sentiero si fa più difficile e scende in una serie di tornanti per poi un picco del Soratte (alla cui base c'è il masso di S. Nonnoso che sembra appena franato sul percorso) e arrivare all'ultimo picco dove si trovano i Ruderi della Casaccia dei ladri.
Ripercorsi i nostri passi per qualche centinaio di metri si ritorna alla palina per il sentiero vita e la fine di ogni salita. Una ripida discesa arriva alla carrareccia iniziale e la seconda fontanella.
Informazio puntua

Information

Aparkalekua

Parcheggio

Informazio puntua

Information

Argazkia

Teatro all'aperto

Informazio puntua

Carbonaia

Eraikin erlijiosoa

Religinė architektūra

Zuhaitza

Albero

Zuhaitza

Albero

Argazkia

Foto

Bidegurutzea

Intersezione

Gailurra

Picco

Argazkia

Foto

Bidegurutzea

A destra, ripetitori e cima. A sinistra il prosieguo del sentiero

Ikuspegia

Panoramica

Argazkia

Eremo santa Maria delle Grazie

Argazkia

Foto

Informazio puntua

Information

Iturria

Fontana

3 iritzi

  • argazkia dna.trekk

    dna.trekk 6 jun. 2020

    Ibilbide hau egin dut  Ikusi gehiago

    Una bella escursione che regala panorami bellissimi

  • Pamelawow 9 nov. 2020

    Ibilbide hau egin dut  egiaztatua  Ikusi gehiago

    Percorso molto panoramicò e suggestivo, effettivamente alla portata di tutti se non per quel piccolo tratto scoperto ma fattibile anche dai più timorosi, avevo al seguito due persone solitamente riluttanti alle zone scoperte, ma in questo caso non hanno avuto grossi problemi! Il percorso è fattibile anche al contrario... io l’ho fatto al contrario 😂

  • argazkia ilCriptarca

    ilCriptarca 9 nov. 2020

    Mi fa poavere che ti sia divertita. Grazie

Nahi izanez gero edo ibilbide hau